--Suggerimento--

le lezioni in html sono i più facili da leggere sullo schermo, mentre quelle PDF sono formattati da stampare e leggere.

email questo link

Matrimonio lezione 2:
onorare il matrimonio

di Marco deFelice, www.veravita.org, per Corso Famiglia,
11 novembre 2009

parole chiave: matrimonio, coppie, l'importanza del matrimonio

Abbiamo stabilito che il matrimonio è il rapporto più importante fra tutti i rapporti umani. L'andazzo del matrimonio, più di quello di ogni altro rapporto, influisce sulla condizione del cuore. Se il matrimonio va veramente bene, esso produce un cuore soddisfatto e una grande gioia. Se il matrimonio non va bene, anche se non lo fa visibilmente e pure se tanti altri campi della vita vanno bene, la persona avrà un cuore sofferente, scontento e aggravato.

Perciò, se vuoi investire in qualcosa che porta grandi risultati, impegnati a migliore il tuo matrimonio, qualsiasi sia la sua condizione oggi.

Onorare il matrimonio

In questa lezione vogliamo parlare del modo più importante e più efficace per migliorare il matrimonio.

Per migliorare il matrimonio, il primo impegno da avere, e in un certo senso il più importante, è di onorare il matrimonio. Dio ci comanda di onorare il matrimonio. Solamente un matrimonio onorato può essere un matrimonio benedetto. Solo un matrimonio onorato può dare tanta gioia ed essere fonte di benedizione.

In questa lezione voglio spiegare cosa vuol dire in pratica onorare il matrimonio, di come voi che siete sposati potete onorare meglio i vostri matrimoni e di come anche voi che non siete sposati potete onorare un eventuale matrimonio futuro.

Quando ci si impegna ad onorare il matrimonio, non si trova aiuto nella società, anzi, la società rappresenta un vero ostacolo al conseguimento di tale scopo.

Ho detto che Dio ci comanda di onorare il matrimonio. Egli ci comanda di onorare il matrimonio perché farlo rappresenta l'unico modo secondo il quale il matrimonio può essere la fonte di benedizione che Dio intende sia. Leggo, dalla Parola di Dio, l'epistola agli Ebrei, vv.13:4:

4 Il matrimonio sia tenuto in onore da tutti e il letto coniugale non sia macchiato da infedeltà; poiché Dio giudicherà i fornicatori e gli adùlteri. (Ebrei 13.4).

Dio comanda che il matrimonio sia tenuto in onore da tutti. In altre parole, Dio comanda a tutti di onorare il matrimonio, sia come istituzione e sia, in modo specifico, di farlo con i matrimoni delle persone con cui abbiamo a che fare.

Come ogni comandamento di Dio, questo comandamento è fatto per il nostro bene, se lo ubbidiamo.

Significato di onorare

Per poter onorare il matrimonio, la prima cosa che serve è capire il significato di onorare. Non puoi onorare il tuo matrimonio né il tuo coniuge se non sai cosa vuol dire onorare!

Allora, cosa vuol dire onorare qualcuno o qualcosa? Lo facciamo tutti. Ma cosa vuol dire?

Parlando di persone, onorare qualcuno vuol dire vedere quella persona come molto importante e quindi trattarla con la massima stima ed il massimo rispetto. In altre parole, vuol dire vedere qualcuno o qualcosa come estremamente importante e trattarlo, di conseguenza, in modo speciale a ragione del grande valore che si riconosce in lui o in esso.

Similmente, onorare il matrimonio vuol dire riconoscere il matrimonio come qualcosa di immensa importanza e quindi trattarlo con la massima cura e il massimo rispetto.

Il concetto di onorare è molto diffuso nella società. Ad una cena speciale ci sono i posti riservati per gli ospiti più onorati, come per esempio quando si festeggia proprio un matrimonio.

Quando certi personaggi arrivano in Italia, se sono visti come molto importanti, per esempio il presidente di una nazione importante che viene in visita, essi vengono trattati con grande onore. Tutto è fatto in modo speciale per loro. C'è la guardia d' onore, si stende il tappeto rosso, si prepara una cena speciale e si predispongono tanti altri cerimoniali per mezzo dei quali lo Stato rende onore a queste persone.

Ad un livello più familiare, quando arriva un ospite d' onore, si fa la cena migliore, si organizza il programma della serata intorno a quell'ospite, ci si impegna tanto per dare a quell'ospite onorato il massimo del rispetto e della cura. Questo è un esempio di come ci si comporta per onorare.

Perciò, onorare il matrimonio vuol dire prima di tutto vedere il matrimonio come un qualcosa di immensa importanza.

Il comandamento di Dio è che tutti dovrebbero onorare il matrimonio. Cioè, nel piano perfetto di Dio, ognuno di noi dovrebbe onorare ogni matrimonio con cui abbiamo a che fare. Chiaramente, chi è sposato dovrebbe onorare il proprio matrimonio, il che si fa soprattutto onorando il proprio coniuge.

Vediamo questo nel comandamento che Dio dà ai mariti, in 1Pietro 3:7:

“Similmente voi, mariti, vivete con le vostre mogli con la comprensione dovuta alla donna, come al vaso più debole, e onoratele perché sono coeredi con voi della grazia della vita, affinché le vostre preghiere non siano impedite.” (1Pietro 3:7 LND).

Quindi, in questa lezione, vogliamo capire come onorare il matrimonio in pratica.

Modi di onorare il matrimonio

Come possiamo onorare il matrimonio in senso pratico? Chiaramente onorare il matrimonio non sarà uguale all' onorare un ospite speciale che viene per una breve visita. Il matrimonio è camminare insieme nel sentiero della vita tutti i giorni. Perciò onorare il matrimonio deve per forza riguardare un comportamento di tutti i giorni.

Infatti, il vero onorare il matrimonio è qualcosa che riguarda come si vede e come si vive il matrimonio giorno per giorno.

Voglio parlare di tre aspetti fondamentali per onorare il matrimonio. Ognuno di essi è fondamentale. Se non si tiene conto di anche solo uno di essi, le cose non andranno bene. I tre aspetti dell' onorare il matrimonio sono i seguenti:

--- vedere il matrimonio come importante giorno per giorno

---- non disprezzare il matrimonio

---- impegnarti specificamente a onorare il matrimonio e il coniuge.

Consideriamo singolarmente questi tre aspetti del come onorare il matrimonio.

- Vedere il matrimonio come importante

Il primo passo fondamentale per onorare il matrimonio è di vedere, giorno per giorno, il matrimonio come qualcosa di importante, qualcosa da onorare. È necessario vederlo così coscientemente, costantemente e chiaramente.

In altre parole, se non vediamo il matrimonio come importante, qualunque onore che diamo sarà solo formale, non verrà dal cuore. Quello che ho detto nell'ultima lezione serviva per aiutarci tutti a riconoscere quanto è importante il matrimonio. Se il matrimonio va bene, diventa un'immensa benedizione. Se il matrimonio non va bene, anche se uno cerca di ignorare questa cosa, essa rappresenterà comunque un peso grandissimo. Perciò è per te fondamentale riconoscere e ricordare che il tuo matrimonio è importante ed è da onorare. Non importa se il matrimonio in quanto tale ti soddisfa o no, è fondamentale onorarlo perché è il rapporto più importante della vita.

Se non vedi il tuo matrimonio come importante, non ci metterai mai un impegno serio per migliorarlo. Questo è vero in ogni campo della vita. Una persona deve capire l'importanza di qualcosa prima di avere un impegno serio in quel campo.

E quindi, per migliorare il tuo matrimonio, devi tenere sempre presente quanto è importante il tuo matrimonio.

-Avere una buona compagnia

Come possiamo fare questo? Un aiuto grandissimo è di cercare una buona compagnia, ovvero cercare altre persone che sono convinte dell'importanza del matrimonio.

Se è possibile, entrambi i coniugi dovrebbero riconoscere l'importanza del matrimonio e metterci un grande impegno, insieme, per migliorarlo, parlandone e pregando assieme per questo traguardo.

Però è anche estremamente utile avere altre persone nella vita che possono incoraggiarvi e aiutarvi in questo impegno. Per esempio, un uomo sposato dovrebbe scegliere i suoi amici tenendo molto in considerazione quanto si impegnano per migliorare i loro matrimoni. Una moglie dovrebbe cercare amicizia con altre donne che vogliono, per conto loro, migliorare i loro matrimoni. Quando è possibile, è anche importante avere amicizie e passare del tempo con altre coppie che condividono questo stesso traguardo.

Quindi la buona compagnia è importante per avere buoni matrimoni. Per onorare il matrimonio è importante avere contatto con altri che onorano il matrimonio.

Perciò, il primo passo per onorare il matrimonio è di ricordare, giorno per giorno, quanto è importante il matrimonio.

- Non disprezzare il matrimonio o il coniuge

Arriviamo ora al secondo aspetto pratico su come onorare il matrimonio.

Forse può sembrare palese ma, per onorare il matrimonio, bisogna assolutamente non disonorarlo.

È importante capire questo perché, spesso, uno potrebbe impegnarsi molto in vari campi per onorare il matrimonio ma poi, in qualche altro campo, potrebbe finire per disonorarlo e, facendo così, andrebbe a rovinare il suo impegno di onorarlo.

È importante capire che ognuno di noi ha quello che Dio chiama “la carne”, la quale nulla ha a che vedere con il corpo fisico, piuttosto è quell' aspetto dell'uomo che trova piacere nel peccato. È la radice del nostro orgoglio, della nostra cattiveria, del nostro egoismo.

Ecco perché così spesso facciamo del male anche quando, in realtà, quel male porta male anche a noi, oltre che ad un'altra persona.

Purtroppo, esistono tanti modi per disonorare il matrimonio e il coniuge.

- Disonorare disprezzando

Uno dei modi più comuni in cui disonoriamo l'altra persona è disprezzandola, spesso a mezzo di battute.

Vediamo tanti esempi di questo tipo; per esempio da parte di quel marito che fa commenti sul peso della moglie o su qualcosa che lei ha bruciato in cucina o su qualche altra cosa in cui lei ha mancato. Anche le mogli, ovviamente, fanno commenti del genere sui loro mariti e li disonorano.

Si può dire qualcosa così ridendo ma, in realtà, è un disprezzo nascosto, anche se non lo è sempre così tanto.

Per capire se un certo commento va bene o no come battuta, bisogna cercare di capire se esso può ferire se non viene detto come se fosse una battuta. In realtà, se può ferire quando non viene detto come battuta, bisogna tenere presente che può farlo anche se viene detto come battuta.

Quindi, per onorare il proprio matrimonio e anche quello degli altri, è cosa buona non fare mai commenti sprezzanti, nemmeno
sottoforma di battute.

- Non bisogna dire cose cattive durante un litigio

Un altro modo in cui spesso si disprezza il matrimonio e, quindi, qualcosa assolutamente da evitare, è quella di fare commenti cattivi e disprezzanti durante un litigio. Questi sono commenti fatti per fare del male e costituiscono a tutti gli effetti un'arma.

E' probabile che fare commenti del genere forse (e dico forse) aiuterà a vincere una battaglia, ma faranno sicuramente perdere la guerra.

Però è difficile, anzi difficilissimo, non cadere in questo grave peccato.

Per uscire da questo modo di agire ti serve fare tre cose fondamentali: 1) prega Dio, spesso, di aiutarti a non fare questo. 2) Quando capita, chiedi perdono, NON scusa, ma perdono, a Dio e al tuo coniuge, senza mezzi termini. 3) Vai al contro-attacco contro il tuo peccato, pensando e parlando proprio delle qualità del tuo coniuge che si contrappongono ai commenti negativi che hai fatto a suo riguardo. Solo facendo queste tre cose puoi avere vittoria su questo terribile peccato che rovina il matrimonio.

- Non parlare mai di divorzio

Un' altra regola per onorare il matrimonio è che non si deve mai parlare di non volere più restare uniti in matrimonio, anche se, in un dato momento, si potrebbe sentire dentro questa cosa. Il matrimonio è da Dio e, quindi, una possibile separazione non deve nemmeno essere pensata. È proprio un discorso da evitare. Inoltre bisogna evitare commenti in cui uno dichiara di aver sbagliato sposando l'altro. Un commento così è un immenso disprezzo alla persona e al matrimonio e il danno enorme che provoca durerà molto tempo.

Quindi, in mezzo a litigi o ad altri momenti difficili, è opportuno pregare il Signore di proteggerti dal dire cose che possono danneggiare moltissimo il matrimonio.

- Non sparlare del coniuge

Non sparlare del matrimonio né del coniuge, né in sua presenza, né in sua assenza con altri. Nella nostra società è cosa molto comune fare commenti negativi sul matrimonio, soprattutto sparlare del proprio coniuge. È normale fare commenti per indicare che il matrimonio è pesante. È normale lamentarsi del proprio coniuge, lo fanno sia gli uomini con i loro amici, sia le donne con le loro amiche.

Se tu vuoi un buon matrimonio, un matrimonio benedetto, un matrimonio che ti dà gioia, tu devi smettere di fare questo. Fare commenti negativi è un veleno che danneggia moltissimo il matrimonio, indipendentemente da quanti altri sforzi tu compi per migliorarlo.

Inoltre, poiché Dio comanda che il matrimonio deve essere tenuto in onore da tutti; se un tuo amico si lamenta del suo matrimonio o di sua moglie, dovresti non solo non dargli retta seguendo il suo esempio negativo, ma anche aiutarlo ed incoraggiarlo a vedere e riconoscere le buone qualità della propria moglie. Facendo così, tu onorerai il suo matrimonio e questo ti aiuterà anche a capire quanto è grave lamentarsi del matrimonio.

Quindi, per onorare il matrimonio, bisogna ricordare quanto esso è importante e bisogna evitare di disprezzarlo.

- Impegnarsi in modo pratico per onorare

Arriviamo ora al terzo punto, cioè, a quello che richiede di impegnarti in modo pratico ad onorare il matrimonio e, specificamente, il tuo coniuge.

Prima di ogni altra cosa, ancor più che essere qualcosa che si fa, onorare il coniuge deve diventare uno stile di vita. Voglio parlare di alcuni aspetti pratici di come si può onorare il matrimonio e di come ci si può onorare reciprocamente fa coniugi, ma ricordate che la cosa veramente importante è che questo sia un modo da fare che rispecchia il cuore. Deve essere lo stile di vita del matrimonio perché solo allora, porterà ottimi frutti nel tempo.

Perciò molti dei suggerimenti che vi darò ora riguardano come sviluppare un'atmosfera in casa che favorisca un reciproco onorarsi dei coniugi. Questi principi valgono anche con i nostri figli e negli altri rapporti della vita.

Una cosa importante da capire consiste nel fatto che onorare riguarda molto più le piccole cose che le cose grandi. Una cosa grande può essere fatta molto più come dovere, mentre è nelle piccole cose che si vede di più il cuore di qualcuno. Quindi tenete a mente che questi esempi di come onorarsi l'un l'altro possono sembrare semplici e banali, ma hanno invece un grande valore.

– Trovare gioia nel vedere una persona

Con questo argomento, arriviamo a qualcosa di molto pratico che puoi fare, anzi, che dovresti fare, per onorare una persona. Prima di tutto, per onorare una persona, e questo vale sia nel matrimonio che con ognuno dei figli, quando si vede quella persona, soprattutto per la prima volta ogni giorno, bisogna dimostrare gioia e grande piacere nel vederla. Infatti si capisce quanto una persona è importante per te da come saluti quella persona, con quale cuore, con quale impegno.

Un esempio di non onorare qualcuno è di vederlo e subito, senza mostrare piacere per averlo visto, iniziare un discorso che riguarda una qualche informazione che ti serve o un qualcosa che serve fare.

Come esempio di questo, immagina una famiglia in cui la moglie si alza prima del marito. Quando egli arriva in cucina per la colazione, se egli inizia dicendo: “ti sei ricordata che oggi devi portare la macchina da meccanico?”, con le sue azioni sta dimostrando che pensare alla macchina è più importante di quanto è importante pensare a lei. In un certo senso, ha dato per scontato di avere la moglie, non ci ha pensato, ha pensato piuttosto solo al fatto di quello che serviva fare in quel giorno. Così facendo, egli non sta assolutamente onorando sua moglie ma considera scontato il fatto di averla. O che marito stolto che è!!

Adesso pensate a come andrebbe se egli pensasse soprattutto alla benedizione che la moglie è per lui. Vivendo così, quando lui arriva in cucina la mattina le direbbe qualcosa come: “buongiorno, preziosa. Che bello vederti oggi! Hai dormito bene? Hai una giornata piena di impegni davanti a te? Ci sono cose specifiche per cui potrei pregare per te oggi?”

Se il marito inizia così, mostrando che la moglie è importante per lui, sta onorando la moglie e, in questo modo, sta onorando il matrimonio. Chiaramente, dopo aver preso del tempo per apprezzare la moglie, può passare a qualunque discorso che serve per organizzare la giornata.

Questo stesso principio vale per quanto riguarda il momento in cui la coppia si riunisce dopo il lavoro.

In realtà iniziare la giornata in questo modo non richiede molto tempo, anche solo uno o due minuti. Perciò, a livello di impegno, costa pochissimo. Però, se tutto ciò è fatto di cuore, rende tantissimo! L'atmosfera in casa cambia drasticamente e in positivo: ciò aiuta il marito a rendersi conto del dono prezioso che ha nella moglie ed aiuta anche la moglie a riconoscere quanto è benedetta nell' avere lui come marito.

Pure se in questa lezione sto trattando principalmente il matrimonio, questa pratica è anche estremamente utile e importante da avere con ognuno dei figli. In realtà vivere così aiuta tutti i nostri rapporti.

Quindi, come pratica, vi suggerisco vivamente che, quando vedete il vostro coniuge per la prima volta ogni giorno e, poi, anche quando vi vedete dopo il lavoro, prima di parlare di qualsiasi altra cosa, prendete qualche momento per concentrarvi sulla sua persona. Ciò gli farà capire che siete veramente contenti di vederlo.

Questo è un aspetto semplice ma importante di come onorare il matrimonio.

-Lasciare la preferenza al coniuge

Un altro aspetto di onorare il matrimonio è di lasciare una eventuale preferenza al coniuge e di fare ciò reciprocamente.

In altre parole, un aspetto importante di come onorare il matrimonio consiste nel prestare attenzione alle preferenze dell'altra persona e comportarsi in conseguenza di queste. Pensate a come facciamo quando abbiamo in casa un ospite d' onore. Ovviamente ci impegniamo moltissimo per lasciare ogni preferenza del caso a quell' ospite.

Se tu vuoi un matrimonio ricco e benedetto impegnati ad onorare il tuo coniuge nello stesso modo, dando ascolto alla preferenza di lui o di lei.

Per esempio, quando ci sono scelte che sono puramente una questione di preferenza, beata quella coppia in cui ciascuno propone di cuore di fare quello che preferisce l'altro! Fare questo reciprocamente vuol dire cercare un modo di fare del bene all'altro e cercare di dare a questi del piacere, anche nelle piccole cose di tutti i giorni. Preferire dare ascolto all'altra persona anziché alle proprie preferenze vuol dire cercare di fare del bene anche quando non è necessario, proprio per la gioia di dare piacere all'altra persona.

A tal proposito, è molto importante capire e tenere sempre a mente che la chiave di un matrimonio benedetto non consiste in quello che uno fa in quelle che chiamiamo occasioni speciali, per esempio quando ricorre un anniversario o un compleanno, ma piuttosto risiede nel come si vive giorno per giorno nelle piccole cose.

Così, tornando agli esempi pratici, avendo questo cuore, si può dare preferenza all'altra persona in mille modi diversi giorno per giorno.

Così, per esempio la moglie può dare preferenza al marito nel modo di cucinare e, viceversa, il marito può farlo con la propria moglie, chiedendole di cucinare i suoi cibi preferiti.

Questo può essere attuato anche nei lavori e nelle responsabilità in casa: ognuno può cercare di fare per l'altro, rendendosi in tal modo la vita più speciale e gioiosa reciprocamente. Avere lo stesso cuore che si ha per un ospite di onore, ma vissuto tutti i giorni nei confronti del coniuge: beata la famiglia che vive così!

- Riservarsi del tempo solo per voi due

Un aiuto pratico per onorare il matrimonio per coppie che hanno figli, soprattutto figli piccoli, è di riservarsi del tempo, magari almeno una volta al mese, in cui si può passare un pomeriggio o una sera insieme da soli come coppia.

Un modo facile per fare questo è quello di trovare un'altra coppia che ha lo stesso traguardo, in modo che, a turno, una coppia guarda tutti i figli e poi l'altra coppia fa lo stesso. Per esempio, sia i Rossi che i Bianchi hanno figli. Alternandosi, ogni 15 giorni una delle coppie si prende cura di tutti i figli mentre l'altra coppia prende una serata tutta per sé. La coppia a cui tocca trascorrere la serata da sola può fare quello che più desidera, per esempio, i coniugi possono uscire o possono avere una serata tranquilla in casa; in altri termini, la serata è per loro il modo più consono per investire il loro tempo al fine di migliorare il matrimonio nel modo che ritengono meglio. Questo tipo di impegno è un modo pratico di onorare di più il matrimonio. Inoltre fare questo permette alla coppia di ritagliarsi un po' di tempo per valutare in tranquillità come stanno andando le cose e per programmare insieme come vogliono comportarsi per migliorare la famiglia ancora di più.

- Non preoccuparti di te stesso

Qui vorrei menzionare un principio molto importante. Ricordate che noi ci comportiamo in base ai nostri ragionamenti; in altre parole, facciamo quello che facciamo perché crediamo e pensiamo in un certo modo.

Alla luce di ciò, dobbiamo seriamente stare in guardia per riconoscere quando i nostri ragionamenti sono sbagliati! Cambiare un ragionamento sbagliato è più importante che cercare di cambiare semplicemente un comportamento sbagliato che è frutto di quel ragionamento.

Come esempio di un ragionamento sbagliato, nella società, è consuetudine pensare che ognuno deve impegnarsi a curare se stesso perché, diversamente, sarà trascurato. E' frequente questo anche se non è sempre detto che, se non pensi a te, nessuno penserà a te! E infatti, in tantissimi rapporti, ciascuno si impegna ad ottenere per sé. Questo porta ad avere rapporti, soprattutto in casa, in cui c'è una concorrenza subdola nel rapporto. Questo produce un rapporto che stanca anziché benedire.

Il principio di onorarsi reciprocamente e di comportarsi in modo da dare preferenza ai desideri dell'altro, è il contrario di questo ragionamento sbagliato. Il ragionamento giusto è di fidarsi di Dio, fidarsi che Egli ti curerà e, perciò, di impegnarsi nel vivere per la gloria di Dio e per il bene degli altri, soprattutto del proprio coniuge.

Questa mentalità ci libera dalla concorrenza nei rapporti e apre la porta per avere un rapporto profondamente benedetto da Dio.

Per chi non è sposato

Se tu non sei sposato, cosa c'entra tutto questo con te?

C'entra moltissimo!

Anche se non sei sposato, tu puoi vivere i principi e le pratiche di cui abbiamo parlato in questa lezione nei rapporti che tu stai vivendo adesso.

Infatti, il modo che tu vivi i tuoi rapporti ora, sarà molto probabilmente il modo in cui vivrai un eventuale matrimonio.

Quindi, anche se non sei sposato o sposata, ti incoraggio a capire che anche i tuoi rapporti possono essere più benedetti se ti impegni a onorare veramente le persone che ci sono nella tua vita.

Che Dio ci aiuti a onorare veramente le persone che Egli ha messo nella nostra vita!

Preghiamo per questo!

email questo link